Non essere sordo alle emozioni

Ti sento! Non essere sordo alle emozioni

Silenzio!
Non far rumore che ci sentono… Lo sai, questo silenzio è assordante! Poi, quante volte te l’ho detto che devi far silenzio!? Ma, perché dici così? Non sarebbe meglio dire: Taci una volta tanto per favore? Tanto ti sento lo stesso! – Dopotutto se uno parla o tace fa lo stesso, il silenzio non cambia! Non è così? La natura del silenzio è una sola.
Una considerazione abbastanza elementare, che introduce la parola silenzio, usata talvolta anche in modo improprio, spesso abusata. Nello specifico del progetto, il mondo dei sordi (non udenti) abita nel silenzio ma nessuno se ne avvede, alcuni di loro tacciono addirittura al silenzio. Pensate un po che strano mondo, c’è chi lo chiede, chi lo ordina di fare e chi non ne può fare a meno… ciò nonostante l’emozione Ebbene, io non credo che esista il silenzio assoluto, perché il sentire dell’anima delle emozioni dei sentimenti parlano una voce chiara a tutti anche a chi non può sentire ma, dialoga con gesta e comunica con sguardi. Forse bisognerebbe parlare di silenzi. Questa breve mia, fa da introduzione all’evento organizzato da Amici del Granaio – Atelier, il giorno  28 settembre dalle ore 17,30 alle 20,00 presso il Macro Asilo di Roma. Nella circostanza artisti non udenti e artisti udenti, si confronteranno attraverso le diverse arti, un incontro poli-artistico e bi-culturale sul silenzio. Sono grata dell’invito ricevuto e di essere tra gli autori che prenderanno parte all’evento, e ringrazio gli organizzatori per l’opportunità che mi è stata data. Un’occasione per dialogare di emozioni, di cultura e di arte, che mai come in questi casi dimostra di essere un utile veicolo di approfondimento delle problematiche sociali. La presentazione della mostra avrà luogo il giorno Sabato 28 settembre 2019 dalle ore 17:30 alle 20:30 Macro Asilo – Sala Cinema via Reggio Emilia Via Nizza 138 A presto Gina Scanzani 23.09.2019